domenica 4 luglio 2010

Di domenica pomeriggio

Ti trovi come se niente fosse a pensare che in fondo la vita è inutile, che è un terribile, inutile sforzo, e che la stai affrontando in modo stupido, faticando per diventare un membro di una società, che ti costringe a pagare tasse per servizi scadenti, a fare assicurazioni, a fare un mutuo, a rispettare i semafori, a rispettare gli stop, a bere poco, essere educato, a portare rispetto a gente che non conosci e che se conoscessi non rispetteresti, e altre stronzate, che ti dice che droghe puoi assumere e quali no, come se ci fosse una qualche differenza, che non ti fa scegliere come morire, come se diventare una patata lessa fosse davvero una cosa giusta.
E pensi che stai sbagliando tutto, che forse dovresti mollare tutto e andare a pescare granchi giganti nello Stretto di Bering, tra gli iceberg, le foche e le orche. Sarebbe davvero così male?
Poi ti calmi, ripensi a tutto e scopri che in fondo questa vita ti abbastanza bene così. Poi capisci che in realtà non è vero, questa società ti disgusta ed il vero motivo per cui non abbondoni tutti è che non ne avresti mai il coraggio. Ed è questa la parte più triste di tutte.

8 commenti:

  1. I comunisti depressi sono la peggior razza...
    Ti ci vedo bene in Canada ad uccidere cuccioli di foca.

    RispondiElimina
  2. mai pensato di uccidere cuccioli di foca.
    concordo sui comunisti depressi

    RispondiElimina
  3. Io ti ci vedo bene...

    RispondiElimina
  4. mi hai convinto. adoro seguire i consigli di gente che non si firma.
    la prima pelliccia è per te.

    RispondiElimina
  5. Hai parlato di un'agghiacciante realtà...l'intervento e il blog mi garbano tanto :) ah comunque secondo me i vigliacchi sono la peggiore razza! ciaooo

    RispondiElimina
  6. In quanto vigliacco mi sento offeso!

    RispondiElimina
  7. Voglio i dati della tua amica... denuncio lei e il tuo blog alla polizia postale...

    RispondiElimina